Con a disposizione uno spazio abitativo ridotto come una mansarda,abbiamo cercato di creare due spazi abitativi, dalle funzioni decisamente diverse tra loro. Le necessità erano due:Ricavare una piccola camera matrimoniale ed uno spazio giorno, più ampio, con finalità di lettura e relax.

A tale scopo, viste le dimensioni e le caratteristiche del locale, stretto e lungo, con una randa del soffitto piuttosto bassa, abbiamo pensato, prima di tutto, ad un armadio a tutta parete, incuneato sotto la linea di gronda (il lato più basso), con una serie di vani chiusi da antine battenti, con vani interni attrezzati a ripiani spostabili, tubi appendiabiti per vestiario corto e ripiani. Con questa soluzione abbiamo occupato tutta la parete bassa, fornendo dei volumi contenitivi ben sfruttabili.

A questo punto, allo scopo di dividere gli spazi, abbiamo inserito perpendicolarmente un elemento armadio, a scalare, con 4 ante, attrezzato ad appenderia, rifinito con la spalla alta completa di uno specchio incorniciato, utile ad alleggerire la presenza di un modulo divisorio ingombrante; L’armadio inoltre è stato pensato ovviamente bifacciale, dove nella parte posteriore, rivolta alla zona giorno, abbiamo applicato un pannello grezzo, da decorare con la tecnica del “trompe l’oleil”. Nello spazio della camera, un letto in ferro battuto e 2 graziosi comodini in medesima finitura, danno un tocco vagamente classico all’ambiente. Nella porzione d’armadio, dietro il letto, le ante ai lati del medesimo danno accesso ad ulteriori spazi sfruttabili.

Nello spazio giorno, l’armadio basso corre lungo la parete, con la sequenza delle antine battenti, offrendo ampi contenitori e all’angolo dx si interseca con una graziosa libreria in essenza, totalmente a giorno, suddivisa in 4 moduli, perfettamente incastonata tra le pareti ed il soffitto, generosamente inclinato. Caratteristico risulta il termosifone in ghisa,dal disegno classico, bene in vista nel suo vano dedicato. Un ampio divano completa l’ambiente, che ben illuminato dai lucernari e dai faretti incassati nel soffitto, risulta davvero un luogo adatto al relax , accompagnato da una buona lettura di un libro. Insomma, una ,mansarda così lunga ma altrettanto bassa, può diventare uno spazio abitativo completo di ogni comodità, dove passare la notte e buona parte della giornata.