La cucina”in muratura” è ormai diventata una soluzione d’arredo tra le più ricercate,nell’ambito dell’architettura d’interni.
Caratterizzata dalla presenza dei muretti divisori,è un tipo di allestimento che si adatta perfettamente ad ogni tipo di stile,sia esso moderno/contemporaneo che altrimenti classico/country.In questo caso possiamo dimostrare che per  costruire una cucina in muratura è possibile utilizzare due metodi realizzativi diversi,che in ogni caso,permettono un risultato finale equiparabile. Come si nota nelle immagini allo scopo di posizionare i muretti si possono utilizzare materiali edili come mattoni oppure blocchi prefabbricati di Gasbeton,un materiale derivato cementizio,dove la definizione dei vani avviene con un intervento strutturale,consigliato nell’ambito di una costruzione oppure ristrutturazione dell’immobile interessato.Questa è la soluzione classica,dove l’impianto potrebbe definirsi definitivo.
L’alternativa sarebbe invece l’uso del legno, più correttamente la realizzazione di “casseri” utilizzando pannelli di multistrati,un materiale resistente,adatto ad essere rivestito con maioliche o,in alternativa,può essere facilmente dipinto,decorato,rifinito come delle normali pareti in muratura.Questo tipo di allestimento è indicato per realizzazioni di cucine in muratura,in ambienti già abitati,che non necessiterebbero di ulteriori lavori di manutenzione.
Proseguendo nella descrizione,una volta definiti i vani,si possono adottare due metodi costruttivi : in uno (quello più utilizzato),si inseriscono i vari moduli contenitori, ad esempio cassettiere,basi con antine e ripiani interni,elettrodomestici e via via fino al completamento della composizione,rendendo così la struttura a muretti una sorta di cornice,sulla quale si può appoggiare,come piano di lavoro,un “soletta” (sia in cemento che in legno) ovviamente piastrellabile.
Altrimenti,nei vani dove non si devono posizionare elettrodomestici o cassettiere,si rifiniscono gli interni,con rivestimenti ceramici o verniciature particolari,rendendoli dei volumi contenitivi,corredati di ripiani interni e chiusi da ante,in continuità con il resto della composizione.
Ovviamente anche le colonne,tipo uso dispensa o ad esempio frigorifero,possono avere la stessa collocazione delle basi,come evidenziato nelle immagini.
Come abbiamo visto,la cucina in muratura è una soluzione che si presta a mille interpretazioni, adattandosi ad ogni esigenza funzionale e con una forte caratterizzazione estetica.